13-10-2011
imgnews

 

I disturbi causati da allergie e intolleranze alimentari possono essere molti, ma mentre nelle allergie i sintomi si manifestano rapidamente dopo l'ingestione di un determinato cibo ed è quindi facile metterli in relazione con l'alimento stesso, nelle intolleranze i disturbi compaiono dopo un certo periodo di tempo dal consumo dell'alimento responsabile.

In quest'ultimo caso infatti, l'organismo mette in atto una serie di meccanismi compensatori per cui riesce a TOLLERARE quella determinata sostanza fino a quando, superato un certo limite, si arriva alla manifestazione del disturbo.

Le intolleranze si manifestano quasi sempre con una sintomatologia generale più o meno sfumata (stanchezza, cefalea,gonfiori addominali, infezioni ricorrenti, dolori articolari, ecc.) o con modificazioni cutanee (pelle secca, eczemi,orticaria,ecc.);spesso sono correlate a disordini del peso corporeo.

Queste reazioni non sono sempre immediate, ma si presentano da 1 a 36 ore dopo l'assunzione del cibo in questione.

Tra gli Alimenti, quelli che più frequentemente danno reazioni sono:

1- RICCHI DI ISTAMINA: pomodoro, birra, formaggio stagionato e fermentato, spinaci, funghi, cioccolato, tonno in scatola, ecc.

2- ISTAMINO LIBERATORI: fragole, ecc.

3- TENDENZIALMENTE ALLERGIZZANTI: pesce, arance, uova, soia, latte vaccino, pesche, kiwi, crostacei, ecc.

4- CIBI CHE PIÙ FREQUENTEMENTE CAUSANO INTOLLERANZA: latte e latticini, lieviti, frumento, oli vegetali, olio di oliva, ecc

E' importante far notare che alla diagnosi di una intolleranza alimentare deve seguire una terapia medica individuale che preveda, oltre alla sospensione per un certo periodo di tempo degli alimenti nocivi individuati, anche la prescrizione di un intervento finalizzato a rinforzare il sistema immunitario del paziente e ad allontanare le tossine inesorabilmente accumulate.

 Il pannello utilizzato dal nostro laboratorio è costituito da 90 alimenti selezionati fra quelli maggiormante consumati nell'alimentazione di tipo mediterraneo:

1 Mandorle

2 Formaggi fusi

3 Mela

4 Carciofi

5 Asparagi

6 Avocado

7 Banana

8 Orzo integrale

9 Manzo

10 Barbabietole

11 Broccoli

12 Burro

13 Cavolo

14 Zucchero di canna

15 Melone

16 Carote

17 Cavolfiore

18 Sedano

19 Bietole

20 Ricotta

21 Formaggi (stagionati)

22 Ceci

23 Pollo


24 Cioccolato

25 Cannella

26 Vongole

27 Merluzzo

28 Caffè

29 Noce di cola

30 Mais

31 Latte vaccino

32 Cetrioli

33 Uova albume/tuorlo

34 Melanzana

35 Aglio

36 Uva (bianca)

37 Pompelmo

38 Piselli verdi

39 Pepe verde

40 Nasello

41 Miele

42 Agnello

43 Lattuga ghiaccia

44 Limoni

45 Lenticchie

46 Fagioli lima


47 Aragosta

48 Malto

49 Maggiorana

50 Funghi

51 Semi di senape

52 Avena

53 Olive

54 Cipolla

55 Arancia

56 Prezzemolo

57 Pesca

58 Arachidi

59 Pera

60 Pepe

 61 Fagioli Pinto

62 Ananas

63 Prugna

64 Maiale

65 Patate

66 Coniglio

67 Riso

68 Segale

69 Salmone



70 Sardine

71 Gamberetti

72 Sgliola

73 Fagioli di soia

74 Spinaci

75 Zucca (vari tipi)

76 Calamari

77 Fragola

78 Fagiolini

79 Semi di girasole

80 Patate dolci

81 The nero

82 Pomodori

83 Trota

84 Tonno

85 Tacchino

86 Noce, nera

87 Grano

88 Lievito per torte

89 Lievito di birra

90 Yogurt

-

-

-