09-03-2015
imgnews

 Dimensione del problema :

- La PRE-ECLAMPSIA è una condizione che riguarda il 5%-8% delle gravidanze

- La causa sembra essere legata ad un impianto della placenta troppo superficiale,   che diventa ipossica, causando la secrezione di mediatori dell’infiammazione che  agiscono sull’endotelio vascolare.

- La patologia si può manifestare in qualsiasi momento a partire dalla 20° settimana di       gravidanza.

- Generalmente viene diagnosticata dopo la 32°  settimana.

- Si classifica in Lieve, Moderata, Severa a seconda dei valori di Pressione arteriosa.

- L’insorgenza precoce della PE (20-32 weeks) è associata a seria minaccia disopravvivenza per la madre ed il feto.

 

I sintomi

- Per la maggior parte delle donne la condizione è asintomatica.

- Quando i sintomi insorgono la condizione è gia in uno stadio avanzato.

   I sintomi possono includere:

     - Mal di testa

     - Disturbi visivi

      - Sonnolenza

      - Nausea/vomito

      - Dolori addominali

      - Edema

 

       Si rende necessario un nuovo tool diagnostico per una diagnosi precoce

 

        Obbiettivo: identificare le donne che richiedono uno stretto monitoraggio,

                            evitando lo sviluppo di complicazioni gravi

 

Fattori di rischio

Tutte le donne gravide sono a rischio ma alcuni fattori incrementano la probabilità di sviluppare la pre-eclampsia.

Prima gravidanza(affette – 1 su 100 denne nullipare)

Età materna ≥ 40 anni

≥ 10 anni dall’ultimo bambino

BMI ≥ 35

Familiarità per pre-eclampsia

Pressione diastolica ≥ 80 mm Hg

Proteinuria elevata

Gravidanze multiple

Comorbidità           Ipertensione cronica

                                  Diabete mellito      

                                  Patologie renali

                                  Patologie   autoimmuni